oltre la collina

All’interno della raccolta “Là dove sorridono le muse” è uscito un mio racconto inedito intitolato “Oltre la collina”

Per ordinare il libro con il mio racconto puoi scrivere direttamente a:

Edizioni Ulivo
via San Gottardo 26a
6828 Balerna
Svizzera
tel.: +41 (091) 683.39.04
fax: +41 (091) 683.39.32
E-mail: ulivo@edizioni-ulivo.ch

Trovate alcune copie della raccolta anche presso la Libreria L’Idea a Poschiavo

Là dove sorridono le muse

Titolo pubblicazione: “Là dove sorridono le muse”
Autori: vari
Uscita: 7 dicembre 2014
Editore: Edizioni Ulivo, Balerna
Costo: CHF 25.– / Euro 20
Titolo Racconto: “Oltre la collina”
Autore: Josy Battaglia
Pagine: 11 (pg. 22-33)

Sinossi del racconto:

“Dove è finito Jacob? Perché se n’è andato prima in collina a vivere e poi chissà dove? Chi lo sta cercando? Tre domande, una sola cosa certa: un figlio racconta della scomparsa del padre, andatosene un giorno, oltre la collina”.

Leggi l’incipit:

OLTRE LA COLLINA

In collina viveva mio padre. Ci andò quando mia madre gettò la spugna, e si decise a metterlo di fronte a una scelta. Rimase lassù per quasi due anni, finché un giorno, all’alba, uscì dalla sua baracca e non rientrò più.

Avevo appena compiuto dieci anni e mia nonna disse che quella era una bella età, dove i pensieri non sono mai troppo seri. A me piaceva giocare a calcio. Mio padre comprò uno di quei palloni rossi che i calciatori professionisti usano raramente, solo quando nevica. Io lo calciavo tutto l’anno, tanto che semmai avesse nevicato, l’avrei visto perché sporco e tutto rovinato; non di certo perché rosso. D’altronde non ero un calciatore professionista, e non lo sarei nemmeno diventato. Mio padre questo lo sapeva. Quando gli feci notare che nessuno dei miei amici aveva un pallone colorato, lui sorrise. Poi tornò serio e aggiunse:

– Lo so. Per questo te l’ho preso.

Non parlava molto e ogni volta che mi rivolgeva la parola, lo ascoltavo come stesse per rivelarmi qualcosa che ancora non sapevo.

– Non credere a tutto ciò che dice tuo padre. – ripeteva invece mia madre.

E mi dispiaceva che parlasse così di lui, anche se forse aveva ragione. Quando lui se ne andò di casa, venne e disse:

– Non preoccuparti, ci vedremo spesso.

Non lo rividi mai più.

(…continua)

Per ordinare il libro con il mio racconto puoi chiamare direttamente le Edizioni Ulivo allo 0041 (0)91 683 39 04.

Trovate alcune copie della raccolta anche presso la Libreria L’Idea a Poschiavo

Annunci